11 Mar

SNO UMARELLS


Nei giorni infrasettimanali gli umarells più arditi si spingono in scampagnate in località montane. Occorre tuttavia tutelare la salute con un abbigliamento consono, cade quindi a fagiuolo il colbacco donato dal Compagno Yuri durante la visita a Togliattigrad nel ’62. L’occasione è ghiotta per respirare un po’ di aria buona, mangiare una buona salciccia e polenta al rifugio ed osservare i nuovi prodigi della tecnica (tipo la non inquadrata seggiovia a sei posti).

 
foto di edoardo gatti
Annunci

3 Risposte to “”

  1. utente anonimo marzo 11, 2010 a 11:13 am #

    Meraviglia!!
    Il colbacco…..
    Il cappello a giusta tesa…..
    I mocassini da neve…
    L'ombra blè sulla neve…
    Quanta poesia ci stà in umarell???
    Quanta??

    Booz

    Mi piace

  2. maso_ marzo 11, 2010 a 11:23 am #

    Un tot.
    Questa foto è pubblicata anche nel libro UMARELLS Edizioni Pendragon

    Mi piace

  3. utente anonimo marzo 15, 2010 a 11:25 am #

    pura poesia umarellica. Un incanto di fotografia.

    Laura

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: