24 Ott
UMARELLS GIOINT VENTIAR

Un misterioso umarell piccolo piccolo a bordo di una bicicletta assemblata grande grande si avvicina… gli altri lo stanno aspettando.


Il giorno prima era piovuto e sulla panchina gli umarells hanno steso un cartone finalizzato a non bagnarsi il culo, ideale per due persone, ma non per tre. L’umarell arredatore si adopra per apportare preziose modifiche mentre gli altri parlano del più, del meno e del diviso, tralasciando scaramanticamente l’argomento moltiplicazione.

Di nuovo seduti, il piccolo umarell mostra un piccolo blocnotes palmare e spiega agli altri quali saranno i numeri che usciranno sulla ruota di Venezia. In poco più di mezz’ora vengono elencati tutti i numeri ritardatari e le relative probabilità che siano sorteggiati. La vittoria ormai è cosa certa.



Gli umarells hanno deciso quali numeri giocare, hanno raccolto i soldi e ostentando sicurezza si sono allontanati, chi a piedi, chi in bicicletta. Avvolto da domande tipo "Avranno vinto qualcosa?", l‘infreddolto umarell uotcher, soddisfatto degli scatti digitali si gode una meritata siesta sul comodo cartone e invita tutti a spedire le fotografie o le storie di umarells all’indirizzo umarells@email.it. Buon uichend.



Annunci

5 Risposte to “”

  1. utente anonimo ottobre 26, 2006 a 11:12 pm #

    Maso, sei un grande…me li sono letti quasi tutti e mi sono pisciato dal ridere…potresti farne un fumetto.
    walter

    Mi piace

  2. beaUtrice ottobre 27, 2006 a 6:31 pm #

    …Ché poi si vede che quel ragazzo ha fatto una foto, poi ne ha fatta un’altra e, arrivato alla terza, l’umarel più basso, accortosene, incitato e reso spavaldo dal branco, avrà detto “beh, di’ mo ‘sa fet? At dag na bota ch’at bot int ‘e cumò”. Così il ragazzo avrà detto “Ma no, ma dài, ma sù! Fatemi una foto voi…”. Insomma, una cosa tira l’altra e così eccolo lì, completo di cuffia. Comunque mi piace e approfitto di questo commento per provarci: AAAA Cercasi fotografo cuffietta-munito per serena e duratura convivenza.
    bea (ore pasti)
    ps. devo dire che se poi dal vivo non dovesse piacermi, mi prendo la libertà di negare di aver detto sul serio quanto detto -sul serio- qui di sopra.

    Mi piace

  3. pierluigi82 ottobre 16, 2007 a 7:42 pm #

    Si vede benissimo che è Bari, Via Sparàno. Ciao!

    Mi piace

  4. maso_ ottobre 16, 2007 a 9:58 pm #

    Esatto!
    Reportagggg barese… una piacevole trasferta.

    Mi piace

  5. pierluigi82 ottobre 17, 2007 a 6:53 pm #

    Notare sulla sinistra la massima: “facit ka s’ mor”, sull’inesorabile fugacità della vita umana…

    Mi piace

Rispondi a utente anonimo Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...