12 Giu

UMARELLS E URNE

Ed è arrivato il giorno del referendum. Votare, che bello! All’umarell piace questo momento perchè da un minimo senso ad una domenica di giugno che in altro modo sarebbe ripetitiva e priva di significato. L’obiettivo dell’umarell è essere il primo della lista del seggio a votare e per questo si sveglia prestissimo e si reca alle urne prima che il gallo canti. Poi ci sono gli umarells che vanno alle urne più tardi, dopo la messa e fanno un pò di fila insieme agli altri umarells (agli umarells piace fare qualsiasi genere di fila e se possibile discutere). Gli umarells che si recano a votare al pomeriggio sono una minoranza, un pò come quelli che vanno a votare il lunedì. Il raggiungimento del quorum e le scelte politiche innovative della nostra nazione sono da sempre nelle loro mani.

foto di ponyluna

Annunci

10 Risposte to “”

  1. PonyLuna giugno 12, 2005 a 7:29 pm #

    Soccia nessuno passa da umarells oggi, proprio quando c’è una foto per cui ho rischiato di andare in gaiba… che pazienza

    Mi piace

  2. Sotty giugno 13, 2005 a 7:39 am #

    Temo che gli umarells abbiano deciso di stare a casa per questo referendum…

    Mi piace

  3. maso_ giugno 13, 2005 a 9:24 am #

    E infatti anche questa volta gli umarells hanno vinto. Semplice no?

    Mi piace

  4. Ostica giugno 13, 2005 a 11:26 am #

    …oltretutto secondo me quei pochi che sono andati lo hanno fatto sicuramente nelle ore di punta (cazzeggiando dalle 6 in poi), creando code solo per dar fastidio ai giovani

    Mi piace

  5. Ostica giugno 13, 2005 a 11:29 am #

    …e hanno fatto un casino tale che la scheda è nulla!!!

    Mi piace

  6. FarfallaDiVetro giugno 13, 2005 a 3:07 pm #

    Grande coraggio! Ma in realtà Pony volevi che ti prendessero per poter osservare l’umarell dietro le sbarre!
    Cmq, appena uscita di seggio: votanti 67 su 501. Età media 65 anni. Per fortuna che ci sono loro!

    Mi piace

  7. utente anonimo giugno 13, 2005 a 5:35 pm #

    L’umarell col bastone mi pare degnissimo di nota…abbiamo primi piani, od altri scatti?

    [Neubauten]

    Mi piace

  8. utente anonimo giugno 14, 2005 a 9:15 am #

    spero faccia presto una mia conoscente a inviarmi le foto degli umarells alle urne: da scrutatori, abbiamo fotografato i loro piedi quand’erano dentro la cabina.

    Utente animoso

    Mi piace

  9. utente anonimo giugno 14, 2005 a 11:08 am #

    MANUALE DELLO SCRUTATORE COMPILATO DA UNO SCRUTATORE
    – Se capita un Umarell nel tuo seggio – parte prima:

    Fare lo scrutatore con uno scrutinatore umarell, significa vivere in due giorni tutto quello che si può leggere qui sugli umarells.
    Primo punto: è necessaria rassegnazione; e sapere che alla fine, il seggio verrà certamente chiuso 2-3 ore dopo tutti gli altri a causa dell’inevitabile impostazione dello scrutinio data dall’umarell.
    Il presidente di seggio è la prima vittima dell’umarell: si incazzerà molte volte con lui, fonte di una perturbazione continua alle semplici regole di scrutinio consolidate in decenni di attività con il fine di chiudere prima possibile il seggio e andare a casa. Ma non potrà nulla contro l’umarell, che diverrà presto, molto presto, la LEGGE DELLO STATO in umarell: colui che rileverà al presidente ogni “manino”, anche il più piccolo e innocente, degli altri scrutatori, del presidente stesso, imponendo un integralismo ortodosso delle regole e delle leggi del manuale ad uso del presidente che, non si sa come né perché, l’umarell conosce o intuisce.
    Il primo drammatico intoppo, che fa capire immediatamente ai non-umarell scrutatori quanto sarà dura, avviene nell’iniziale timbratura e siglatura delle schede. Ne spettano circa 700-800 a testa: l’umarell-scrutatore non può tollerare di sintetizzare la sua firma con una sigla, che non sa fare, perché la sua identità deve essere riconoscibile con esattezza in tutte le schede. Il giorno della formazione del seggio, l’umarell trascorrerà tutto il tempo a firmare le 800 schede con il suo NOME e il suo COGNOME per esteso, e, ovviamente, con lo stesso font tremolante che usa per i cartelli (corsivo inclinato a destra). Non sono riuscito ad impossessarmi di una scheda firmata dal mio umarell-scrutatore di ieri, prezioso reperto che avrei fotografato.
    La voce dell’umarell sarà il vero basso continuo nel seggio dall’inizio alla fine, ed anche oltre (sono stato invitato nel suo garage); anche quando si conta oppure si sta scrutinando, l’umarell chiede, domanda, ipotizza, cerca, muove le borse, ravana nei preziosi cestini del rusco, chiede se dopo la chiusura del seggio potrà portarsi a casa il trincetto e la colla COCOINA, che nel frattempo ha aperto per usarla come deodorante ambientale per l’odore di ciappini che evoca; ti viene vicino e ti osserva in silenzio ma in realtà sta contando quello che tu stai contando, elettori o schede, per poi mettere in dubbio l’esattezza dei tuoi conti: 48, 49 e 50!!! Finito! E’ tutto a posto….(3,2,1..)—–> io ne ho contate 49…
    L’umarell ha portato il suo vino e la ciambella per tutti, ma non avendo cognizione della realtà che sta vivendo, stappa e affetta chiamando tutti al tavolo della merenda proprio quando è scomparsa una matita, quando una vecchina è nella cabina da mezz’ora e non risponde, quando c’è un tappo di elettori agitati in coda, e, soprattutto, quando anche il miglior presidente di seggio è incazzato.

    Mi piace

  10. utente anonimo luglio 4, 2005 a 9:30 am #

    Ma dio come hai ragione… anch’io che ho fatto il segretario di seggio per 15 anni di scrutatori umarell ne ho incontrati, e tu li hai descritti benissimo. Peggio ando’ a mia madre nel dopoguerra: il loro umarell ogni volta che non era d’accordo con l’attribuzione di un voto prendeva in mano la sedia e si posizionava in un angolo della sala faccia al muro. “dai zìo, vén què” (a Bologna l’appellativo di zio spetta a tutti gli sconosciuti di mezza età che ti stanno facendo girare i coglioni) tutta notte, fino alla mattina dopo.
    Francis

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: